il recupero dell'anima attraverso lo sciamanesimo

Il Recupero dell’Anima (Parte 2°)

L’anima è il potere che viene dalla Stelle da fuori del tempo dove è stata creata la vita. Essa appartiene agli esseri del cielo e a tutta la nostra stirpe. L’anima è la sorgente di tutte le nostre energie vitali, fisiche, psichiche, emozionali; il suo potere non solo ci fa dono della vita ma della voglia di viverla, della gioia di sperimentare di scoprire, di cambiare e rinnovarsi, di godere di piaceri e di trovare il sogno che dà senso alla nostra esistenza. Se ci si scollega dal potere dell’anima perdiamo il fascino e il gusto della vita, perdiamo l’entusiasmo e il senso del vivere e spesso anche il corpo si ammala. Nei casi più gravi di perdita totale dell’anima si arriva al coma o alla morte.

La perdita dell’anima è dunque una malattia dello spirito che causa disturbi emotivi e fisici. La causa più comune di perdita d’anima è conosciuta come susto, uno spavento che spinge lo spirito dell’anima, innocente e puro, a scappare. L’anima può perdersi o può essere rubata e rapita da altre persone o da entità. Al giorno d’oggi la perdita dell’anima è spesso il risultato di eventi traumatici, violenze, perdite di persone care, interventi chirurgici, incidenti, shock, gravi malattie ma anche di uno stress costante nella nostra vita o costanti fallimenti. La perdita dell’anima lascia la sensazione di essere frammentati, fuori di sé o privi di una parte di sé, fino a portare sentimenti di estraniamento e di depersonalizzazione. Altri sintomi sono vuoti di memoria, depressione cronica, anche una malattia fisica può essere sintomo di una perdita dell’anima.

Il Recupero dell’Anima, anticamente chiamato Caccia all’Anima, è un rito sciamanico che risale a decine di migliaia di anni fa.
Lo sciamano, accompagnato dal suo tamburo, entra in uno stato di trance; accompagnato dai suoi spiriti ausiliari penetra nell’altra realtà, alla ricerca dell’anima persa o di parti dell’anima.
A volte l’anima viene rubata o rimane irretita come nei casi di profonde delusioni o una grave malattia o perché qualcuno, spesso un ex amore, non vuole lasciarla andare. In tal caso lo sciamano deve trattare con la persona o gli spiriti che trattengono l’anima. Infine lo sciamano convincerà l’anima a tornare riportandola nella vita del paziente.

SECONDA PARTE

Analizzeremo i casi più gravi di perdita di anima come un’anima lontana che ha perso la strada, un furto d’anima da parte di qualcuno della nostra vita o dagli spiriti, o un’anima irretita. Vedremo nella pratica come tenere una cerimonia di preparazione e recupero dell’anima.

Imparerete a viaggiare nell’altra realtà e a trattare con gli spiriti. Se qualcuno sarà pronto e se sarà possibile, vi verrà insegnato a recuperare un’anima scesa nel mondo dei morti.

Programma in sintesi

  • I chakra e la perdita dell’anima
  • I poteri delle funzioni dell’anima: il fanciullo, il guerriero, il veggente e il maestro
  • Le parti dell’anima
  • L’anima dell’anima
  • L’animale di potere e l’anima
  • Le quattro camere del mondo di sotto
  • La camera della ferita originale
  • I contratti dell’anima
  • Rinegoziare i contratti dell’anima
  • La camera dei contratti
  • La camera della grazia
  • Passato,presente,futuro e le varie influenze
  • Cambiare il destino nel tunnel del momentum
  • Il mondo di sopra e i padri spirituali
  • L’io originale

Data

da definire

Ora

10:00 - 16:00

Maggiori informazioni

Richiedi maggiori info

Tipologia corso

FORMAZIONE BIENNALE TERAPIA SCIAMANICA,
MODULO 4 - 2° ANNO
Centro Pachamama Te Habla

Luogo

Centro Pachamama Te Habla
Contrada Campanotico, 242 Sarnano (MC)

Insegnante

Angelo Castignani
REGISTRATI